AIPPL ACADEMY 2021 – 2° GIORNATA FORMATIVA

16 Novembre 2020

AIPPL ACADEMY 2021 – 2° GIORNATA FORMATIVA Con questa prima giornata formativa 2021 recuperiamo l’incontro annullato – causa COVID-19 – il 27 novembre 2020. Se dovessero verificarsi ulteriori cambi di programma, legati all’emergenza sanitaria, lo comunicheremo attraverso: sito, social network, newsletter, magazine, ma anche via email e WhatsApp (per i soci). RIMINI – 5 FEBBRAIO DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 18.00 CORSO TECNICO-FORMATIVO SU IL RESTAURO CONSERVATIVO DELLE PAVIMENTAZIONI IN LEGNO: LINEE GUIDA E INTERVENTI PRATICI SCARICA IL PROGRAMMA ADESIONI ENTRO IL 29 GENNAIO 2021 Nel corso della giornata sono previsti interventi di presentazione da parte di aziende sponsor. SCARICA LA SCHEDA D’ISCRIZIONE Nota bene La partecipazione è gratuita per gli associati AIPPL e a pagamento per i non soci (150,00 euro + iva a giornata). Le presentazioni saranno disponibili a fine evento, per i soci, nella parte privata del sito.

Read more

IROKO

31 Agosto 2020

Nome commerciale: Iroko Nome botanico: Chlorofora excelsa Benth. & Hook, Chlorofora regia A. Chev Area di provenienza:  Foreste equatoriali dei Paesi circondanti il Golfo di Guinea, area dall’Etiopia al Mozambico Caratteristiche dei fusti: L’albero raggiunge notevoli dimensioni con altezza fino a 50 m e diametro a petto d’uomo talora superiore a 1,80 m. Fusti diritti e regolari con contrafforti poco sviluppati Aspetto: Durame giallo carico tendente con tonalità dorate tendenti al bruno, alburno bianco giallognolo nettamente differenziato Tessitura: Da media a grossolana Fibratura: Non sempre regolare Massa Volumica al 12%: 660 kg/mc Ritiro: Medio Ritiro specifico: 0,25 Stabilità dimensionale: ***** Elevata Durezza alla penetrazione Brinnell: *** Media Durabilità: Buona per il durame, scarsa per l’alburno Ossidazione: Elevata Verniciatura: Non problematica Altre caratteristiche: I tronchi possono contenere concrezioni calcaree spesso causa dell’usura dei ferri di lavorazione Fonti Il Parquet dal progetto alla posa in opera ( A.I.P.P.L. – F.L.A.) Antologia del legno (Guglielmo Giordano)

Read more

Mercato europeo del parquet 2019 e prospettive future

22 Giugno 2020

Ecco i consumi totali del parquet in Europa, aggiornati al 2019, dopo che il 2018 aveva segnato una leggera contrazione. A fornire i dati, la  Federazione Europea del Parquet (FEP) su indicazione delle aziende associate e delle associazioni nazionali. I numeri dicono che, nel 2019, c’è stato un aumento dell’1,2% sul mercato europeo globale rispetto al 2018. Il 2018, a sua volta, ha visto una contrazione del mercato inferiore all’1% rispetto al 2017. Come sempre, però, i risultati mostrano alcune variazioni da Paese a Paese. Il miglioramento del mercato è dovuto principalmente al consumo di parquet osservato in Germania, Polonia, Francia e Italia. Mentre la Scandinavia sta segnando un calo. La produzione nel territorio FEP ha superato i 78 milioni di metri quadrati La produzione nel territorio FEP è cresciuta dell’1,6% e ha superato la soglia di 78 milioni di metri quadrati. È importante notare che, a partire dal 2007, i dati di produzione e consumo per l’Italia sono stati rivisti secondo il nuovo metodo utilizzato dalla Federazione nazionale italiana – Federlegno Arredo. La produzione europea al di fuori dei Paesi FEP è stimata in 14,2 milioni di metri quadrati, di cui 8,7 milioni prodotti nei Paesi dell’UE e 5,5 milioni di metri quadrati nei Paesi extra UE. La produzione totale nel territorio FEP è aumentata dell’1,6% con un volume di 78.003.330 di metri quadrati. Il dato tiene conto della produzione totale in Europa (Paesi FEP + Paesi non FEP in Europa) e implica che la produzione 2019 totale è aumentata leggermente, dello 0,7% e ha superato i 92 milioni di metri quadrati. I consumi nell’area FEP sono aumentati dell’1,2% Confrontando 2018 e 2019, i consumi nell’area FEP sono aumentati dell’1,2%, raggiungendo gli 81.766.700 metri quadrati rispetto agli 80.827.900 metri quadrati dell’anno precedente. Multistrato al primo posto in classifica per produzione La produzione totale di parquet per tipologia, nel 2019, rimane stabile come rivelato dal 2010 in poi. Il multistrato risulta al primo posto in classifica con l’83% (rispetto all’82% nel 2018), seguito dal massiccio (incluso lamparquet) con il 16% (rispetto al 17% nel 2018) e dal mosaico che con il suo 1% resta stabile. La Polonia guida la produzione di parquet con il 16,86% Le cifre relative alla produzione assoluta per Paese ci dicono che è la Polonia a mantenere una posizione di vertice, con il 16,86%. La Svezia si colloca al secondo posto, con il 14,50%. Segue l’Austria, con il 12,45%. Mentre la Germania si trova al quarto posto, con l’11,25%. Italia al terzo posto, con il 10,57%, per consumi In termini di consumo per Paese, la Germania rafforza la sua prima posizione con il 21,08%. La Francia è al 10,60% e l’Italia al 10,57%. La Svezia, con il 10,07%, ottiene il quarto posto. L’Austria, con l’8,04% mantiene la sua quinta posizione mentre seguono il Nordic Cluster (Svezia, Danimarca, Norvegia, Finlandia e Islanda), con il 7,21%; la Svizzera, con il 7,02%; e la Spagna, con il 7,02%. Nell’area FEP il consumo pro capite di parquet resta stabile a 0,19 metri quadrati Per quanto riguarda il consumo pro capite di parquet, la Svezia mantiene il primo posto, con 0,80 […]

Read more